Simona De Bartolo

Mi chiamo Simona e ho 29 anni. Soffro di emicrania cronica fin da piccolissima, e non mi ha più abbandonata, fino a rendermi la vita impossibile. Durante l’adolescenza, studiare era diventato un incubo, mentre mia madre si chiedeva perchè le altre ragazze potessero uscire e condurre una vita normale, mentre ”la sua bambina” passava le giornate al buio, con il secchio per il vomito accanto e senza nemmeno poter spostare la testa che pulsava forte.
Verso i 20 anni la svolta: trovai finalmente un antidolorifico (l’unico) che mi faceva passare l’emicrania…ed è in quel periodo che iniziai ad entrare in abuso di fans, abuso che mi ha accompagnata fino a 5 settimane fa.
Ormai le avevo tentate tutte, ma chi si trova nella mia stessa situazione, sa cosa vuol dire la disperazione di fare tantissime visite ovunque: oculista, ortopedico, dentista, cardiologo, otorino laringoiatra ecc, e non riuscire mai a trovare la vera causa del malessere, e una conseguente soluzione.
La dieta chetogenica mi ha completamente cambiata: in sole 5 settimane, ho scoperto cosa vuol dire vivere senza mal di testa. E c’è una grandissima differenza tra il non aver mal di testa dopo aver preso un antidolorifico, e il non averlo affatto.
-5 kg in 5 settimane e molta più voglia di vivere, di muoversi, di interagire con le persone.
E un grazie di cuore va anche a tutte le persone che fanno parte del gruppo sulla chetogenesi, in primis Manuela Atzori per la celerità delle risposte ai vari post. Quando ho qualche dubbio mi basta leggere là per chiarirmi le idee.
Molti mi chiedono se dovrò farla per tutta la vita: se i risultati  delle analisi lo consentiranno, e continuerò a stare bene, la continuerò per quanto più tempo possibile. Del resto, se poteste scegliere tra star bene o continuare a star male, voi cosa fareste?
Simona De Bartolo

Un pensiero su “Simona De Bartolo

  1. Dopo aver letto il tuo racconto ho pensato che solo avendo provato cosa significa convivere con un emicrania quotidiana si può comprendere che significa vivere senza…e non dover aprire gli occhi la mattina e cercare un farmaco… E soprattutto avere la possibilità di godere di bei momenti senza soffrire sempre… Di fronte ad una dieta… Incomprensibile per molti… può essere un po’ difficile nel tempo ma che ti permette di vivere è una possibilità che nessun farmaco mi ha mai dato… ringrazio tanto il gruppo che con le condivisioni mi ha sostenuto… 😊

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...